Informativa

Questo sito o gli strumenti di terze parti in esso integrati fanno uso di cookie necessari per il funzionamento e per il raggiungimento delle finalità descritte nella cookie policy, inclusa la personalizzazione e l'analisi di annunci pubblicitari e contenuti. Per saperne di più o per revocare il consenso relativamente a uno o tutti i cookie, fai riferimento alla cookie policy. Dichiari di accettare l’utilizzo di cookie chiudendo o nascondendo questo banner, proseguendo la navigazione di questa pagina, cliccando un link o un pulsante o continuando a navigare in altro modo.

fiber_manual_recordLive

Login

Facebook Instagram Discord Twitch YouTube
Dead Space Cut off their limbs

Dead Space: tutte le informazioni che abbiamo sul Remake del primo capitolo

Dead Space: tutte le informazioni che abbiamo sul Remake del primo capitolo

24 luglio 2021

A cura di
Editing testo Simona Bardaro

Condividi su

A due giorni dall'annuncio ufficiale dell'esistenza e dei lavori in corso su Dead Space Remake possiamo finalmente riporre i festoni per fermarci un momento a parlare di tutto quello che sappiamo in merito alla riproposta di Electronic Arts. Dead Space è un titolo importante sotto molti punti di vista: sia per l'affezione che Visceral Games riuscì a scatenare verso un survival horror che, nel genere, forse è secondo solo a Resident Evil, ma anche perchè ci introdusse in una delle atmosfere più indimenticabile della generazione di videogiochi a cui fa riferimento. Per gli stessi motivi Dead Space è anche un remake delicato da fare.

Innanzitutto non si tratta di una remastered, ma di una restaurazione che influirà sull'esperienza di gioco su più livelli. Il gioco risulterà inevitabilmente differente dal capitolo originale ma, come altri remake recenti ci hanno insegnato, è possibile mantenere un'alta fedeltà all'opera prima, svecchiando ciò che va svecchiato e limando cose che al tempo non vennero curate a sufficienza. Visceral Games non c'è più ormai, da tempo, e il progetto doveva essere affidato a qualcuno che potesse riuscire nell'impresa di restaurazione. A questo proposito Electronic Arts ha scelto EA Motive, lo studio che recentemente ha pubblicato Star Wars: Squadrons. Questa cosa non sembra aver convinto proprio tutti; stando ai pareri di fan e fanatici della serie, le paure sono quelle di vedere qualcosa di estremamente snaturato, eccessivamente rivisitato che possa non rendere giustizia a quanto di buono fatto da Visceral. Bisogna aggiungere che il curriculum di EA Motive, nonostante sia di alto livello, non rappresenta ancora una garanzia per quanto riguarda le esperienze orientate sul giocatore singolo (Star Wars Battlefront 2, Star Wars: Squadrons). Inoltre la EA moderna è differente dalla compagnia che è stata in passato e questo genera abbondanti interrogativi. Per il momento, almeno, Phil Ducharme, il senior producer, ha sottolineato il fatto che le microtransazioni non avranno posto in questa rivisitazione, né al lancio né dopo.

Dead Space Remake non sarà cross-gen, ma trarrà vantaggio solo ed esclusivamente degli hardware di più recente uscita, dunque Xbox Series X|S e PS5 (ovviamente anche PC, si capisce). Motive sta ricostruendo il gioco interamente sulla versione più recente del Frostbite, un engine decisamente capriccioso ma che potrebbe essere una scelta azzeccata considerando il fatto che Dead Space sia un surival horror cinematografico, e non un titolo ambientato in grandi ambienti e con meccaniche particolari (sicuramente i suoi punti deboli, dove rende peggio).

Dead Space Remake screenshot trailer mostro

Tra le libertà che il team si prenderà ci sono sicuramente quelle che porteranno a miglioramenti di meccaniche di gameplay. Se queste erano soddisfacenti all'epoca, non vuol necessariamente dire che non siano invecchiate bene. Per questo motivo possiamo aspettarci che la confugurazione del gameplay sia più moderna, ma non solo. Infatti gli sviluppatori hanno confermato l'introduzione, già nel primo capitolo, di meccaniche appartenenti a Dead Space 2 e 3. Un esempio potrebbe essere quello delle sezioni con gravità zero di Dead Space 2, ma siamo sicuri che non si limiteranno solamente a questo.

Allo stesso modo possiamo aspettarci dei cambiamenti anche per quanto riguarda la storia e la narrazione. Ovviamente, non parlando di un totale reboot, gran parte di ciò che ricordiamo lo ritroveremo anche in questo titolo, ma verranno ritoccati quegli elementi che magari, col senno di poi, stonavano con i capitoli successivi e altre opere ispirate. In merito a questo il creative director, Roman Campos-Oriola, dice: "Ci sono alcuni migliormaneti che vogliamo fare alla storia. Ma non sono miglioramenti che vanno fatti perchè non funzionavano bene nel gioco originale, ma miglioramenti per quello che viene dopo, del tipo 'Oh sarebbe interessante se facessimo una reference a quello, o se lo collegassimo meglio a quell'altra cosa'"

Insomma, quello che possiamo aspettarci dal remake di Dead Space è una ristrutturazione con cognizione di causa, in grado di valorizzare maggiormente l'opera originale e che non si prenda irresponsabili libertà che possano in qualche modo deludere. In altre parole ci aspettiamo qualcosa più come Resident Evil 2 Remake e meno come Resident Evil 3 Remake. Incrociamo le dita.

Dead Space pianeta con titolo

Potrebbero interessarti

Lords of the Fallen protagonista in engine mezzo petto
Lords of the Fallen

Lords of the Fallen 2: che fine ha fatto il soulslike di CI Games?

22 luglio 2021

È stato definito dallo stesso sviluppatore il progetto più ambizioso di CI Games, ma di Lords of the Fallen 2 non si hanno ancora notizie a distanza di, ormai, molto tempo. Quello in sviluppo presto g...

elettroLudica joystick

elettroLudica: il più grande museo d'intrattenimento elettronico d'Europa

29 giugno 2021

Cabinati, flipper, console di ogni epoca e computer; un luogo dove potersi incontrare con gli amici, lanciarsi nella corsa al punteggio più alto, dove confrontarsi, mettersi in gioco e non solo. Per m...

Assassin's Creed Valhalla L'assedio di Parigi copertina artwork

Assassin's Creed Valhalla: aspettando il DLC "L'assedio di Parigi"

22 giugno 2021

Durante l’Ubisoft Forward andato in scena lo scorso 12 giugno, la casa francese, per la prima volta nella storia del franchise degli assassini, ha confermato il supporto post-lancio del capitolo norre...

Horizon Forbidden West screenshot abilità speciale
Horizon Forbidden West

Horizon Forbidden West: lo State of Play mostra le novità del gameplay

28 maggio 2021

Undici mesi dopo ci ritroviamo finalmente a parlare di nuove immagini del progetto di Guerrilla Games, seguito diretto del tanto apprezzato Horizon Zero Dawn, sia dai giocatori PS4 che PC. Lo State of...

Xbox Games Studios Bethesda

Xbox Game Studios: tutti i giochi in sviluppo

17 maggio 2021

La scuderia di studi first party di Microsoft è stata quasi interamente formata da due anni di acquisizioni e collaborazioni spontanee, e al momento contiamo 22 sviluppatori attivi su una o più produz...

Commenti

Segnalazione

{{ report.comment.admin.nickname }} {{ report.comment.user.username }} {{report.comment.text}}
0 / 191
{{message}}
Utente non loggato