fiber_manual_recordLive

Login

Facebook Instagram Discord Twitch YouTube
streets-of-rage-4-copertina

Streets of Rage 4 - Riviviamo il passato attraverso un titolo nuovo

Streets of Rage 4 - Riviviamo il passato attraverso un titolo nuovo

27 aprile 2020

A cura di
Editing testo Simona Bardaro

Condividi su

Sono passati 26 anni dall’ultimo Streets of Rage, da quel capitolo che concluse una fortunata trilogia che contribuì a rendere i beat ‘em up a scorrimento un genere amato da tutti i possessori di console a 16 bit di quel periodo. Streets of Rage è un titolo rilasciato da Sega per Sega Mega Drive, console che contribuì a diffondere i videogiochi nelle case di tutti, dai più piccoli ai più adulti.

Gli anni ‘90 sono spesso osannati da chi ha potuto viverli e, ricordando gli enormi successi musicali, i capolavori cinematografici, i romanzi di grande fortuna e molto altro, anche il mondo videoludico ebbe le sue perle e fra queste, indubbiamente, ritroviamo Streets of Rage.

 

  • Streets of Rage Copertina

Era precisamente il 2 agosto 1991 quando il primo dei tre titoli vide la luce in Giappone. Axel, Adam e Blaze (questi i nomi dei tre protagonisti), sono tre ex poliziotti esperti di arti marziali scesi per le strade della città, per smantellare l’organizzazione criminale che la invase corrompendo le più alte cariche di stato e politiche. Otto i livelli che spaziavano dalle ambientazioni urbane alla spiaggia, dalla nave alla fabbrica e memorabili furono i boss, come quello del secondo livello volutamente ispirato al mitico Freddy Kruger protagonista della saga Nightmare di Wes Craven.

L’enorme successo spronò gli sviluppatori alla realizzazione di altri due titoli che, a loro volta, si rivelarono dei grandi successi, rendendo la saga una fra le migliori esistenti insieme alle famose Double Dragon e Final Fight.

 

A distanza di quasi 30 anni, i nostalgici amanti del genere hanno la possibilità di fare un tuffo nel passato assaporando un prodotto nuovo, Streets of Rage 4.

 

streets-of-rage-4-copertina

Le aspettative sono delle migliori considerando il coinvolgimento dello studio “The Dragon’s Trap” (Wonder Boy), che ha disegnato interamente a mano i personaggi e l’ambiente di gioco. Il gameplay riprende quello classico ma con alcune aggiunte e i giocatori più nostalgici potranno sbloccare, oltre ai 5 personaggi principali, i vecchi e amati protagonisti della trilogia nella loro versione 16 bit, mantenendo pixel e movenze del tempo.

Indimenticabili furono anche le musiche, in puro stile electro-dance anni ‘90, composte principalmente da Yūzō Koshiro, artista che rincontreremo in questo seguito assieme ad altri importanti compositori del mondo videoludico quali: 
Motohiro Kawashima, Yoko Shimomura, Harumi Fujita e Keiji Yamagishi.

Potremo scegliere di giocare il titolo al ritmo delle tracce nuove o di quelle composte negli anni ‘90, magari rievocando i protagosti nelle versioni a 16 bit e godere di un mix fra passato e presente che potrebbe rivelarsi decisamente interessante.

 

streets-of-rage-4-gameplay

Insomma, gli sviluppatori Lizardcube (Wonder Boy) e Guard Crush Games (Streets of Fury EX) hanno riportato in vita una saga che è, tutt’oggi, nella memoria di moltissimi videogiocatori che ebbero la fortuna di vivere gli anni della totale ascesa dei videogiochi.

Il gioco verrà rilasciato su Nintendo Switch, Sony Playstation 4, XBox e Pc in data 30 aprile 2020.

 

Commenti

Segnalazione

{{ report.comment.admin.nickname }} {{ report.comment.user.username }} {{report.comment.text}}
0 / 191
{{message}}
Utente non loggato