fiber_manual_recordLive

Login

Facebook Instagram Discord Twitch YouTube
The Division 2 Warlords of New York artkork Arron Keener

The Division 2: la recensione ad oggi (Novembre 2020)

The Division 2: la recensione ad oggi (Novembre 2020)

02 novembre 2020

A cura di
Editing testo Jacopo Pio Masella

Condividi su

Ne è passato di tempo da quel 15 Marzo in cui abbiamo messo piede per la prima volta a Washington DC e da allora The Division 2 è mutato, aggiornamento dopo aggiornamento, raffinando e ampliando sempre di più quello che è stato uno dei migliori pacchetti di contenuti presenti al lancio in un gioco. Con l'avvento dell'anno 2, con quello che è passato alla storia come Title Update 8, TD2 ha visto un ritorno alle origini, un ritorno a quella New York dove tutto ebbe inizio.

New York, New York...

The Division 2 Coney Island artwork

Il DLC Warlords of New York ha riportato gli agenti nella Grande Mela, molto mutata da quella distesa di ghiaccio e neve che ricordavamo: adesso è estate e la nuova zona sud dell'isola sembra un'ambientazione quasi nuova. La nuova mappa esplorabile non ha luoghi in comune con quella che fu la mappa del primo capitolo, tuttavia il level design è stato particolarmente apprezzato per la cura nei dettagli e l'estensione esplorabile che, seppur mancando di una nuova Zona Nera (che resta presente solo a DC), resta davvero una valida aggiunta in termini di esplorazione e contenuti. La storia subisce un salto di qualità portandoci faccia a faccia con il nostro ex conoscente Aaron Keener, un agente traditore che muoveva i fili dietro a tutti i casini successi a NY. La nuova campagna principale, della durata di una scarsa decina di ore, ci vedrà affrontare i 4 luogotenenti di Keener, ognuno ben caratterizzato e con una serie di missioni dedicate, durante le quali potremo salire di livello, fino a raggiungere il nuovo level cap 40, necessario per affrontare lo scontro finale con Keener stesso.

 

All'interno di questo segmento hanno trovato posto le nuove skill aggiunte, una per ogni luogotenente sconfitto: sì perché Massive, in questo nuovo update, ha previsto, tra le molteplici aggiunte, anche la presenza di 4 nuove skill e un sistema totalmente rivisto riguardante il punteggio gearset nell'end game e la sua progressione. Proprio sull'end game Warlords of New York fa la sua mossa migliore, soppiantando il vecchio sistema di punteggio gearset e sostituendolo con un nuovo sistema di progressione basato su un punteggio shade, nel quale le fatiche spese per salire di livello non restano fini a loro stesse ma vengono spese sotto forma di punti per aumentare i nostri parametri e potenziare il nostro agente in maniera permanente. Una meccanica, insomma, che ha donato lunga prosperità a un sistema di punteggio endgame obsoleto ereditato dal primo capitolo.

The Division 2 overview luogotenenti

Non sono mancate naturalmente tutta una serie di novità riguardanti il sistema delle build, sistema che dal lancio del gioco è stato totalmente rivisto con il fine di essere semplificato e maggiormente diretto nella fase di costruzione: sono infatti spariti tutti i talenti che prima erano presenti su ogni componente delle nostre build, diventando esclusive dei pezzi corazza e zaino, semplificando da un lato la costruzione dal punto di vista sinergico di una nuova build e dall'altro indirizzando meglio la componente di farm, ora facilitata da una mappa con zone designate al farm di questo o di quell'oggetto specifico. Proprio quest'ultima componente ha fatto parlare di sè in tono negativo, additata come probabilisticamente troppo punitiva e poco generosa ad alte difficoltà di gioco. Un aggiornamento dopo l'altro ha però arginato questo malcontento introducendo cambiamenti significativi che ad oggi portano il sistema a un buon punto di equilibrio, tra un farm non esasperante e un gioco che comunque non ti rende di certo la vita facile.

 

L'anno due, tuttavia, non ha portato con se New York come update fine a se stesso: sulla base della campagna di Manattham, infatti, sono state aggiunte le cacce all'uomo, eventi mensili strutturati in maniera analoga alla caccia di Keener, eventi che ci mettono mese dopo mese di fronte a un luogotenente e alle sue relative missioni e che, una volta sconfitti, ci permettono di giungere il bersaglio finale che, una volta sconfitto, ci ricompenserà con una nuova skill introdotta. Insomma, un sistema di eventi programmati in serie, a rotazione,  con un unico filo conduttore che ripercorre il sistema di Warlords of New York, tenendoci ben impegnati in vista di un cospicuo premio finale.

Operazione Cavallo d'Acciaio
  • The Division 2 Operazione Cavallo d'Accaio screenshot gameplay

Come non parlare poi del nuovo Raid a 8 giocatori che si è rivelato essere una delle migliori aggiunte di sempre, nonché innovazione unica di questo capitolo della serie. Dall'ultima recensione su gametales.it sono stati aggiunti ben due Raid, uno all'aeroporto che ormai i giocatori conoscono come le loro tasche, e il più recente "Operazione Cavallo d'Acciaio" che ha visto la luce a seguito del lancio del DLC. Proprio quest'ultimo è mutato in parte nella filosofia: se con il primo abbiamo dovuto combattere fianco a fianco con i nostri compagni all'interno di alcune meccaniche che richiedevano una buona sinergia e tanta potenza di fuoco, ora il nuovo Raid ci porta difronte a un lavoro di gruppo molto più preciso e di coordinazione, un sistema che vuole sì vederci svuotare interi caricatori contro mob e boss più che mai agguerriti, ma che, prima di ogni altra cosa, vuole che gli otto giocatori siano un'unica macchina coordinata al millimetro su ogni meccanica. Personalmente questo nuovo raid mi ha ricordato più da vicino quelli che erano i raid di Destiny 2, un sistema avvincente e che dà grande soddisfazione ai giocatori.

Fino all'ultimo piano

The Division-2 Summit Grattacielo

Ottima altra aggiunta da citare, seppur meno avvincente dal punto di vista del gameplay, è la nuova missione "Summit", una sorta di rivisitazione della modalità Resistenza del primo capitolo, all'interno della quale ci troveremo a scalare un grattacielo di 100 piani divisi per difficoltà sempre crescenti via via che ci si avvicina alla sua sommità. Il sistema procedurale genera per ogni piano nemici e obiettivi casuali, rendendo il gameplay variegato in quella che però resta una cornice abbastanza piatta, dove, piano dopo piano, ci sembra di rivivere un continuo déjà vu. Sicuramente un'aggiunta apprezzata, ma che alla lunga probabilmente tenderà a essere sempre meno praticata una volta ottenute le ricompense finali.

 

Insomma, da quel 15 marzo i cambiamenti si sono visti e non sono stati pochi, cambiamenti che si sono dimostrati davvero azzeccati e ben riusciti: scelte non tutte propriamente vincenti, ma sicuramente nel complesso abbiamo visto migliorare quello che già era uno dei migliori titoli al lancio, in un periodo storico in cui i videogames escono sempre più scarni e poveri di contenuti, i quali, sempre più spesso, arrivano nel tempo sotto forma di DLC a pagamento e, in questo caso specifico, anche un po' in ritardo per tenere attiva una community. 

 

Leggi la recensione originale: The Division 2

The Division 2

Questa Recensione è a cura di roxasx91, un utente esperto della nostra community di The Division 2 che collaborato con gametales.it per portarvi i migliori contenuti blog e YouTube su questo titolo. Iscriviti a GameTalesTV sul tubo e entra nel nostro Server Discord per un'esperienza The Division 2 più ricca e prodonda.

Conclusioni
( Clicca su uno dei voti di settore per leggerne la motivazione )
  • menu_open Ultima Recensione 8.5
  • build Supporto 8.0

Ultima Recensione

19/04/2019 - Ubisoft Massive riesce a far tesoro dell’esperienza accumulata in passato e sforna un prodotto quasi eccellente, che riesce a convincere e a cancellare le delusioni di un primo approccio tutt’altro che impeccabile. Impossibile non apprezzare il lavoro e la mole di dettagli che sono serviti a dare vita a una Washington DC credibile, a un gameplay che convince e a meccaniche rifinite tanto da rendere l’esperienza di gioco come una delle meglio riuscite al lancio. Purtroppo il comparto narrativo è una ginocchiata nelle costole e non lo riteniamo neanche lontanamente all’altezza del resto della produzione. Ma The Division 2 ha il tempo e le potenzialità di meravigliarci in futuro con miglioramenti anche sotto questo aspetto. Trattandosi di un titolo a sviluppo continuo ogni aggiornamento potrebbe essere il giusto pretesto per arricchire un universo di gioco dal potenziale così ampio e dotato di un contesto sociopolitico così affascinante.

Supporto

- Voto riferito ai contenuti post-lancio la cui pubblicazione risale a dopo la Recensione di The Division 2 su gametales.it.Guarda la conclusione finale per il Verdetto -

Gli aggiornamenti si sono fatti attendere, in particolar modo durante il primo anno di supporto, e la pubblicazione di update da parte di Ubisoft Massive è incostante anche oggi. Molti hanno l'impressione che The Division 2 sia un titolo abbandonato a sé stesso, ma i giocatori più appassionati fanno tesoro delle aggiunte e continuano a esplorare Washington DC e la nuova New York in cerca del loot migliore. Una volta che gli aggiornameni sono finalmente arrivati, The Division 2 ha cominciato a migliorare a vista d'occhio, con un nuovo sistema di build, nuove attività e anche un sistema di farming meno votato al caso. Purtroppo la ripetitività e il senso del "già visto" rompono fin troppo l'entusiasmo ma, a oggi, The Division 2 resta comunque un titolo valido che merita la sua chance qualora non glie l'aveste ancora data.

8.3

Non sei d'accordo con il nostro voto? Dai un'occhiata alla nostra guida alle valutazioni.

Potrebbero interessarti

Ubisoft logo con assassin's creed valhalla, watch dogs legione quarantene

Ubisoft vuole lanciare tanti free-to-play di alta qualità di franchse noti

12 maggio 2021

Dopo aver annunciato i grandi piani per la serie The Division con un capitolo in arrivo a cavallo tra il 2021 e il 2022 sotto la formula del free-to-play, Ubisoft sembra aver intrapreso un percorso di...

the division 1 - artwork
The Division 2

The Division riscattabile gratuitamente su PC ma entro il 9 settembre

01 settembre 2020

Annuncio per tutti coloro che tra di voi si sono appassionati alla saga di The Division giocando il secondo capitolo: Ubisoft vi viene incontro permettendovi di recuperare il primo titolo della serie...

Ubisoft logo con assassin's creed valhalla, watch dogs legione quarantene

Watch Dogs 2 e tanti contenuti di giochi Ubisoft Gratis

11 luglio 2020

Il grande giorno è ormai arrivato. Salvo qualche scivolone ogni tanto, Ubisoft ha sempre fatto la differenza durante gli appuntamenti estivi con aggiornamenti, novità e annunci vari. Anche senza l'E3,...

The Division 2 Operazione Iron Horse screenshot trailer
The Division 2

The Division 2: Operation Iron Horse è il nuovo Raid a 8 giocatori

17 giugno 2020

In queste ore è stato pubblicato il trailer del nuovo raid a 8 giocatori di The Division 2, che sarà disponibile a partire dal 30 giugno.   In arrivo con un aggiornamento gratuito, i giocatori potrann...

TD2 -Copertina
The Division 2

The Division 2 si aggiorna al Title Update 10

16 giugno 2020

Il Title Update 10 è un grosso aggiornamento gratuito di The Division 2 che comporta grossi cambiamenti in diversi aspetti del gioco, quali bottini, Brand Set, armi, talenti, difficoltà, ecc…  Alcuni...

Commenti

Segnalazione

{{ report.comment.admin.nickname }} {{ report.comment.user.username }} {{report.comment.text}}
0 / 191
{{message}}
Utente non loggato